Cenni storici e culturali

Grand Hotel President Sorrento
  • Cenni storici e culturali
  • Cenni storici e culturali
  • Cenni storici e culturali

Terra amata dagli spagnoli che l'hanno governata per tutta l'età moderna, per l'abbondanza di frutta, di pesci e di uccelli, di carni e di formaggi. E dopo di loro, nel Settecento, la Penisola Sorrentina è stata riscoperta dal grand tour. Gli intellettuali di tutta Europa, come Nietzsche e Ibsen, vi hanno trovato alimento spirituale e culturale inaugurando quel gusto del vivere in villa, che ha reso la Penisola Sorrentina meta ambita di un turismo esclusivo. Oggi le ville aristocratiche si alternano a prestigiosi complessi alberghieri, a camping e aziende agrituristiche, il cui comfort è di altissimo livello e che sono parte di un più ampio network di servizi turistici. In un clima ordinato e sicuro, ciascuno trascorrerà la sua vacanza ideale: potrà scegliere tra natura e silenzio, salute e cultura, bagni di mare, cure termali nelle acque dello Scrajo, gite in barca, passeggiate naturalistiche, escursioni su siti archeologici delle Necropoli di Aequa e dei Deserto e visite ai musei (Museo Mineralogico, Museo Correale, Museo Bottega della Tarsia Lignea, Museo di Villa Fondi), ai centri storici con i loro monasteri e chiostri, come quello di San Francesco in Sorrento, e agli antichi casali con le loro chiese affrescate, come la Cappella di Santa Lucia di Vico Equense, ma anche sport e manifestazioni musicali e cinematografiche di risonanza internazionale, spettacoli teatrali, locali notturni e bar.